Come scegliere le zanzariere Ecco alcuni suggerimenti

Le zanzariere sono uno dei complementi più importanti presenti in una casa, merito del fatto che consentono di poter tenere porte e finestre aperte, in modo da far arieggiare l’interno della casa ma senza correre il rischio di venire invasi da insetti o polline. Le zanzariere sono molto versatili e sanno adattarsi a tutti i tipi di infissi, sia porte che finestre. Sono considerate un vero e proprio strumento di protezione per noi e la nostra casa in quanto, oltre ad evitare l’entarta di insetti anche pericolosi all’interno, sono un deterrente anche per animali di dimensioni più grandi e sono utili anche come barriere di porte e finestre per i bambini o gli animali domestici. Le zanzariere sono un prodotto che deve essere contraddistinto da un’ottima qualità costruttiva generale, con materiali durevoli nel tempo e resistenti agli agenti atmosferici, agli sbalzi di temperatura, all’inquinamento e anche ad eventuali urti. Infatti l’acquisto di una zanzariera non deve essere sottovalutato, ma deve essere attentamente valutato in base alle necessità e alle esigenze che si hanno. Proprio per questo motivo ora andremo a vedere alcuni piccoli ma utili consigli per guidarvi nella scelta della giusta zanzariera, che sappia adattarsi alle vostre esigenze e che rimanga al vostro fianco a lungo nel tempo, senza il rischio che vi abbandoni dopo poco tempo.

Il tessuto è fondamentale

Il tessuto della rete di una zanzariera, come è facile intuire, è di fondamentale importanza. Infatti si tratta della componente che più sarà soggetta a stress e al contatto con polvere, agenti atmosferici e animali. Proprio per questo motivo è necessario che sia fatta con materiali di qualità e che abbia quelle prerogative adatte alle nostre esigenze. Vediamo i vari tessuti che si possono trovare in commercio, analizzando quale potrebbe fare più alle nostre esigenze.

  • reti in nylon, sono le più economiche ma hanno un trattamento specifico per i raggi UVA, quindi molto importanti per proteggersi dal sole.
  • reti in fibra di vetro dal prezzo mediamente alto, molto resistenti a vento, urti e agli agenti atmosferici. Sono quelle più consigliate e più equilibrate.
  • reti oscuranti con funzione anti-insetti ed elettrosmog
  • reti con materiali altamente tecnologici come il Transpatec e il Polltec, solo per chi desidera il meglio del meglio ma ad un costo meno accessibile. Infatti il Transpatec adotta un tecnologia brevettata che, grazie alla presenza di polimeri molecolari rende la zanzariera assolutamente invisibile e trasparente. La seconda invece, quella Polltec è particolarmente consigliata a tutti coloro che soffrono di allergie in quanto ha uno speciale trattamento anti-polline che blocca l’entrata di tutti gli elementi allergeni provenienti dall’esterno.

Lo spazio che si ha a disposizione

Un altro aspetto da considerare prima dell’acquisto di una zanzariera è lo spazio che si ha a disposizione all’intenro dell’ambiente dove deve essere installata. Non è un caso infatti che in commercio siano presenti svariate tipologie di zanzariera, ognuna delle quali molto differenti tra di loro e adatta ad un determinato utilizzo. Esistono infatti zanzariere progettate appositamente per essere installate negli spazi più piccoli con il minor ingombro possibile, come le zanzariere plissettate (https://www.shark-net.com/zanzariere-plissettate/) , le quali non hanno bisogno del cassonetto, in quanto riescono a chiudersi su loro stesse. Poi possiamo trovare quelle tipologie di zanzariere adatte per essere installate in grandi spazi in cui c’è un continuo passaggio. Questi tipi di zanzariere sono studiate per essere gradevoli dal punto di vista del design e minimizzando al massimo gli ingombri a terra come, ad esempio, le guide.

Muri fuori squadro?

Prima di acquistare una zanzariera è importante verificare se l’infisso dove andremo ad installarla sia perfettamente livellato e allineato. Nel caso in cui l’infisso, porta o finestra che sia, sia fuorisquadro l’unica alternativa è l’installazione di una zanzariera plissettata, l’unico modello che permette l’installazione anche in spazi non perfettamente in quadro. Questo è un fattore molto delicato da tenere in considerazione in quanto, anche solo un piccolo fuori squadro della parte dell’infisso potrebbe compromettere la giusta e corretta installazione della zanzariera senza il rischi odi danneggiarla, anche nel lungo periodo o, nel peggiore dei casi ,anche la non riuscita del montaggio. Infatti si tratta un prodotto che necessita di superfici perfettamente livellate e dritte e, nel caso dovessero mancare queste prerogative, c’è il rischio che queste possano piegarsi o storcersi, indipendentemente dal materiare con cui sono state realizzate le zanzariere.

Il luogo della casa dove verrà installata e il lavoro di installazione

Aspetto fondamentale da considerare è il luogo nel quale verrà installata la zanzariera. Infatti se installata in un ambiente della casa molto trafficato si necessiterà di una zanzariera a rullo o plissettata, in quanto permettono una chiusura veloce e facile e con pochi, se non nulli, ingombri sul pavimento. Questo è molto importante anche nel caso in cui si trovi su un passaggio della casa nel quale si passa con passeggini, carrelli o mobili con ruote, che potrebbero essere ostacolati da una guida a terra troppo spessa. Diverso è il discorso se bisognerà installare una zanzariera su un infisso in cui non c’è il passaggio, come ad esempio i lucernari. In questo caso basterà una semplice zanzariera fissa. Al luogo dove installare la zanzariera è direttamente collegato il discorso relativo alla facilità di installazione della stessa. Infatti, in fase di acquisto è sempre bene valutare con molta attenzione anche il metodo di installazione della zanzariera, soprattutto se intendiamo montarla autonomamente. Scegliere una zanzariera che sia contraddistinta da un metodo di montaggio facile e veloce è sicuramente una marcia in più non da poco che potrebbe fare la differenza tra un buon o cattivo acquisto. Inoltre scegliere una zanzariera con l’installazione facile vi permetterà di limitare al minimo gli errori che possono presentarsi in fase di montaggio, portando ad un risultato finale ottimale. Questo discorso ovviamente non ha senso di esistere nel momento in cui si intende affidare a dei professionisti il lavoro di installazione.

Resistenza agli urti, sole e pioggia

Importante considerare la qualità generale di tutta la zanzariera, la quale potrebbe pregiudicare la sua durata nel tempo. Infatti una zanzariera è bene che sia il più possibile resistente agli urti, di animali o bambini che siano, agli agenti atmosferici, che possono indebolire la rete danneggiandola e alla luce del sole. Questo non si rielette solo sulla qualità della rete, ma anche sulla solidità della struttura in generale.

Trasparenza e personalizzazione

Uno degli aspetti che più interessa a chi compra una zanzariera è quanto si veda e se è possibile richiedere delle grandezze su misura. In questo caso è importante poter scegliere delle zanzariere che si adattino perfettamente alla nostra casa, sia come misura che come design. Inoltre prima di procedere con l’acquisto è importante vedere bene se la trasparenza della rete è come la desideriamo.

Manutenzione e materiali

Un aspetto fondamentale nella scelta delle zanzariere è quello relativo alla manutenzione. Questo è un elemento molto importante da considerare prima di comprare una zanzariera, in quanto potrebbe risentirne della sua durata nel tempo. Di solito le zanzariere richiedono una piccola manutenzione ordinaria e periodica che consiste nella pulizia della rete e delle guide. Una manutenzione semplice e veloce, solo nel caso però che abbia una struttura in plastica o alluminio. Le zanzariere con una struttura in legno, invece, sono sicuramente più belle ed eleganti, ma sicuramente più delicate. Infatti necessitano di una manutenzione più frequente, con trattamenti specifici per il legno. Da quello che abbiamo potuto vedere quindi, anche la scelta dei materiali può influire notevolmente sugli interventi di manutenzione futuri.